Site Logo
giovedì 19 ottobre 2017
Cerca nel sito

L’apparizione della Beata Vergine della Quercia, patrona della Val Nure.

L’apparizione della Beata Vergine della Quercia, patrona della Val Nure.
Nel 1496 la Madonna apparve a una pastorella presso una quercia sul Colle dei Frati vicino a Bettola.
La notizia dell'apparizione determinò la nascita di un vastissimo e sentito culto popolare e diede notevole impulso allo sviluppo di tutta la Val Nure.
Secondo la volontà espressa dalla Madonna alla pastorella, sul luogo dell'apparizione gli abitanti del luogo innalzarono una chiesa e successivamente un convento francescano.
Soppressa l'istituzione religiosa in epoca napoleonica, il santuario rovinò rapidamente assieme al convento, che per un breve periodo fu anche adibito a carcere.
Solo nel 1954 venne costruita una nuova cappella sul luogo dell'apparizione, vicino a quel che resta del convento.
La quercia e la statua mariana oggetto di culto sono oggi conservate nel nuovo Santuario della Madonna della Quercia costruito alla fine dell’Ottocento nella piazza principale di Bettola.
Nel 1962 Giovanni XXIII con il Breve Pontificio "amicum sidus" (stella amica) dichiarò la Beata Vergine della quercia Patrona della Val Nure.

Visualizzazioni: 1125
Item available in english
Provincia di Piacenza: turismoIl canale YouTube Cuore Nure Chero per lo Iat Valnure Valchero
Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK
- A +
© Tutti i diritti sono riservati
IAT Grazzano Visconti Val Nure e Val Chero - telefono: +39.0523.870997 - fax: +39.0523.870997 email: iat@valnure.info
powered by infonet srl piacenza